60 volte auguri Quinto!

Settembre 15, 2017

Sessanti anni sono un bel traguardo, specialmente se si è arrivati a spegnere sessanta candeline dopo avere dedicato tutta la propria vita a fare del bene al prossimo, in maniera assolutamente disinteressata,  accompagnati dalla grandissima Fede in Dio. Questo è sicuramente il caso del Patron de Il Delfino Flacco Porto, nonché proprietario dell’importante azienda ittica che fa capo a lui, gestita insieme ai suoi due splendidi figli, Roberto e Gianluca, sempre al fianco del loro amato padre, e delle loro adorata madre, la signora Mara, donna sferzante e sempre piena di risorse, che non fa mai mancare la sua presenza e il suo affetto al suo amato Quintino, conosciuto e sposato tanti anni fa.

C’erano loro, insieme a tutti i dipendenti dell’azienda, questa mattina, i quali si sono concessi qualche minuto di pausa dal lavoro, per festeggiare con spumante e dolcetti di rito, nel piazzale dello stabilimento “Il Delfino”, i sei decenni di Quintino, un vero e proprio punto di riferimento per tutti i collaboratori, come lo stesso Quinto ama definire i suoi amati dipendenti, che tratta e che considera come la sua famiglia. Tantissima ilarità e allegria, elargita anche dal simpaticissimo Ferdinando, che si è esibito in un siparietto dove ha imitato vari colleghi di lavoro, e lo stesso Quintino, tra le risate di tutta l’allegra brigata, alla quale si è unito anche il Presidente de Il Delfino Flacco Porto, Luciano Zangirolami, che, anche a nome di tutta la squadra, non ha voluto fare mancare tutto il suo affetto verso il Patron in questo importante giorno, e, idealmente, quello della squadra, molto legata a Quinto, persona che chi conosce veramente, non può non amare. Tantissimi i messaggi di auguri, pieni di affetto e amore, arrivati a Quinto in questa giornata speciale.

Il personale che lavora per l’azienda di Quinto è multietnico e perfettamente integrato nel tessuto aziendale e sociale, merito di Quinto, personaggio in grado di tirare fuori sempre il meglio da tutti. Un uomo più unico che raro.

Particolarmente significativa è la storia di Cielo, albanese arrivato in Italia 18 anni fa su di un gommone, il quale apre con noi lo scrigno dei ricordi: “Sono arrivato in Italia 18 anni fa su di un gommone, ma ho avuto la fortuna di incontrare Quinto Paluzzi, che mi accolto come un figlio, dandomi una casa e un lavoro. Io non finirò mai di ringrazialo. Ora sono addirittura diventato il suo braccio destro. Cerco sempre di impegnarmi al massimo per ripagare tutto l’amore, la fiducia e il bene che Quintino mi ha fatto. Questa non un’azienda, ma una famiglia.”

Lo stabilimento di produzione, un vero e proprio gioiello dall’organizzazione perfetta, si divide principalmente in due parti, almeno per quel che concerne il settore produttivo: la prima parte dove vengono preparati i cosiddetti prodotti “Pronto e cuoci”, e la seconda parte, il magazzino, dove viene ricevuta e spedito il pesce, che, come ci spiega il virgulto Roberto, rifornisce diversi punti vendita e non solo.

Il Delfino ha diverse divisioni. Gestiamo i punti vendita – ci spiega Roberto – che attualmente sono 17. Successivamente abbiamo un’altra divisione che è quella della grande distribuzione organizzata. Ci occupiamo della piattaforma logistica dei Magazzini Gabrielli, e della fornitura di 42 punti  vendita che sono dislocati su sei regioni. Riforniamo anche i ristoranti, sia per quel che concerne i prodotti freschi, lavorati e congelati, e ci occupiamo molto dei mercati rionali, sui quali puntiamo molto. Siamo pronti a soddisfare le richieste dei vari commercianti locali, con i nostri prodotti all’ingrosso, sia per quel che riguarda il prodotto fresco che quello congelato. Mio padre – ci tiene a precisare – è stato l’ideatore e il fondatore di tutto nel 1994. Senza di lui tutta questa “macchina” non esisterebbe; per noi è il nostro faro. L’obbiettivo mio e della mia famiglia è quello di cercare di ripetere il suo cammino, sia in termini commerciali, morali ed etici. Cosa auguro a mio padre nel giorno del suo compleanno? A parte gli auguri scontati, soprattutto di continuare sempre con la stessa grinta e con lo stesso entusiasmo, e, naturalmente, 1000 di questi giorni!”

TANTI AUGURI QUINTO! CHE TU POSSA VIVERE ANCORA TANTISSIMI ANNI PER CONTINUARE A FARE BENE AL PROSSIMO, E PER FARTI CONTINUARE AD AMARE E STIMARE DA TUTTA LA TUA IMMENSA FAMIGLIA, CHE OGNI GIORNO TI RINGRAZIA PER TUTTO QUELLO CHE FAI PER LEI E NON SOLO!